Cos’è l’encopresi, le cause e le possibili soluzioni

encopresi cosa è

Cosa è l’encopresi, come si manifesta e perché? Ecco alcune indicazioni utili sull’argomento.

L’encopresi è un disturbo che colpisce generalmente i bambini dai 5 agli 8 anni di età. Tale disturbo consiste nell’emissione incontrollata e involontaria di feci, e si manifesta in genere in seguito a una stipsi cronica. L’encopresi viene generalmente distinta in una forma primaria e una secondaria: la prima si verifica quando, dopo i 3 anni di età, il bambino non impara ancora a trattenere e rilasciare le feci in maniera consapevole. La seconda forma di encopresi invece si verifica quando il bambino comincia a non trattenere le feci, nonostante sia in realtà indubbiamente in grado di farlo.

Questo genere di disturbo comporta naturalmente una serie di conseguenze molto importanti a livello psicologico: il bambino tenderà infatti ad isolarsi dagli altri compagni, perché si sentirà “diverso”, coverà dentro di sè dei sensi di colpa, rabbia, paura di essere scoperto o ancor peggio, giudicato. Talvolta potrebbe sfociare anche in atteggiamenti aggressivi o provocatori.

Le cause di questo disturbo possono essere di diversa natura, da quelle alimentari, a quelle anatomiche, fino a quelle – assolutamente da non sottovalutare – psicologiche.

Per quanto concerne le cause “fisiche” ed alimentari, sarà compito del pediatra fornire una giusta cura in base alla causa effettiva del problema. Da un punto di vista psicologico invece, è importante che il bambino venga seguito da uno psicoterapeuta esperto, il quale educherà l’intero nucleo familiare alla corretta gestione del problema, ed individuerà quali possono essere le cause che lo hanno determinato (problemi in famiglia, traumi a scuola, divorzio dei genitori, e così via).

via | Bambini.doctissimo.it
Foto | da Pinterest di Hayley Christianson

Cos’è l’encopresi, le cause e le possibili soluzioni é stato pubblicato su Benessereblog.it alle 12:30 di martedì 14 gennaio 2014. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.




Filed Under: disturbiPsicologia

About the Author:

RSSComments (0)

Trackback URL

Comments are closed.