RSSAll Entries in the "legumi" Category

La pianta del mese: Rosmarino

La pianta del mese: Rosmarino

Il rosmarino, pianta mediterranea per eccellenza, è ampiamente diffuso sul nostro territorio e cresce, sia in vaso che  in terra, senza bisogno di particolari cure.
In fitoterapia si usa come infuso per curare le dispepsie e i disturbi della cistifellea e come tintura, sempre come digestivo. L’olio essenziale ha un particolare potere eccitante e antidepressivo: per questo va usato con grande cautela.

Uso

 ‎In cucina: 

Le foglie possono essere utilizzate sia fresche che essiccate.
Essendo una pianta così diffusa, viene usata per molti piatti. Se si pensa che durante la masticazione, le foglie di rosmarino possano disturbare, meglio metterle in una garza o in un contenitore per infusi (esempio pallina in metallo per te), soprattutto quando si usa nei brodi o nelle minestre.

  • Le carni, specialmente le carni rosse o le carni da mettere al forno come l’abbacchio, possono essere “rotolate” in un trito di rosmarino, salvia e aglio e lasciate ad insaporire per qualche ora, prima della cottura
  • nelle marinature (con olio e succo di limone) in cui vengono immersi carne bianca o filetti di pesce prima delle cottura, possibilmente per qualche ora
  • utile per cuocere i legumi perché diminuisce i disturbi intestinali per la formazione dei gas
  • per insaporire le patate al forno, la pizza bianca, la focaccia, la farinata di ceci
  • per aromatizzare le minestre, le zuppe e i passati di verdura o di legumi

Si può aromatizzare l’olio di oliva e usarlo a crudo sulla carne o sul pesce.
Si può usare per aromatizzare il sale, mettendo le foglie fresche in un vasetto con il sale grosso e lasciarlo chiuso per qualche settimana.

Crema di ceci con stracchino, crudo e rucola

Crema di ceci con stracchino, crudo e rucola

Può essere un piatto unico estivo, seguito da una bella insalata. Oppure, in proporzioni ridotte, un antipasto sfizioso.
Il prosciutto può essere sostituito da salmone affumicato, per un pasto vegetariano.

Ingredienti (4 persone): 200 g ceci secchi (o 250 g di ceci lessati), 1 piccola cipolla bionda, 2 chiodi di garofano, 1 pezz. di stecca di cannella, pepe, 2 spicchi aglio, 1 mazzetto rucola, 80 g prosciutto crudo tagliato in una fetta spessa, 100 g stracchino, 1 cucc.no di concentrato di pomodoro, olio extravergine d’oliva, sale, pepe

Preparazione:
Dopo aver cotto i ceci con i diversi aromi, sgocciolateli, eliminando gli aromi, e frullateli con un po’ di olio, il concentrato di pomodoro, l’aglio rimasto, sale e pepe e acqua calda quanto basta per ottenere un purè.
Mettete il purè di ceci in 4 bicchieri di vetro, aggiungete uno strato di stracchino a pezzetti e completate con il prosciutto e la rucola.
Trovate la ricetta dettagliata su: Procedimento

Hamburger di ceci

Hamburger di ceci

Volete limitare il consumo di carne, ma senza rivolgervi a prodotti industriali di dubbia qualità o a ingredienti estranei alla nostra cucina?
Potete prepararvi da soli i burger di ceci (sarebbe meglio chiamarli così per distinguerli da quelli senza carne).
Questi, contenendo l’uovo, non sono adatti ai vegani, ma solo ai vegetariani. Vanno bene però anche a chi ha problemi di colesterolo alto. I celiaci possono sostituire il pangrattato con un ingrediente analogo, tollerato, senza grandi difficoltà.

Ingredienti per 6 hamburger:
 400 gr di ceci lessi
 1 cucchiaio di senape
 1 scalogno
 1 uovo
 1 cucchiaio di pangrattato
 sale
 pepe
 olio

Trovate il procedimento su misya.info 

Minestra di ceci e riso al limone

Minestra di ceci e riso al limone

Una ricetta a base di legumi con il gusto fresco e primaverile….

Da preparare in anticipo
Ingredienti (4 persone): 350 g di ceci già lessati, 1 cipolla media, 1 carota media e 1 gambo di sedano tritati fini, 100-120 g (a seconda della densità desiderata) di riso comune, 4-5 cucchiai d’olio extravergine d’oliva, 1 limone (facoltativo), 1 cucchiaio di farina, sale q.b., 1 litro abbondante di brodo di cottura dei ceci o di brodo vegetale senza glutammati (quest’ultima versione è più leggera e delicata)
Preparazione
Fate rosolare, delicatamente, per 10 minuti, il trito di verdure in 2 cucchiai d’olio. Unite i ceci, con 1 litro abbondante del loro brodo. Portate a ebollizione. Aggiungete il riso. A metà cottura stemperate la farina nel succo di limone e unitela al resto, badando di non formare grumi.
Proseguite la cottura, a fiamma bassa e pentola coperta, mescolando di tanto in tanto. Lasciate il riso al dente. Fate riposare 5 minuti prima di servire.

Trovate la ricetta originale su cucinanaturale seguendo il link

Se siete celiaci potete sostituire la farina con altra idonea (per esempio fecola di patate).

Il benessere del futuro è tutto nei legumi

Il benessere del futuro è tutto nei legumi

C’è chi ormai pensa soltanto al cibo del futuro presagendo piatti ricchi di insetti e non si sa cos’altro. Invece bisogna considerare che il futuro del benessere e della dieta…

L’articolo Il benessere del futuro è tutto nei legumi sembra essere il primo su Mondobenessereblog.

Aquafaba, cos’è e come si usa

Aquafaba, cos’è e come si usa

L’acquafaba è una novità che sta rivoluzionando il mondo della pasticceria vegana grazie alle sue proprietà che consentono di evitare le uova sostituendole egregiamente. Si tratta dell’acqua di cottura dei…

Cipolle al forno con crema di ceci

Cipolle al forno con crema di ceci

Per l’anno internazionale dei legumi si rispolverano idee nuove e vecchie per riproporre questo alimento.Come al solito, le ricette estive sono rare…ma questa mi sembra buona.Io sostituirei le cipolle bionde con quelle piatte e la utilizzerei anche c…

Legumi ideali per dieta, tanto ferro e niente glutine: i consigli della Fao

Legumi ideali per dieta, tanto ferro e niente glutine: i consigli della Fao

Mangiare legumi fa molto bene e sono un ottimo sostituto della carne. Molto spesso lo dimentichiamo o ci nascondiamo dietro alla preparazione di questi alimenti, che in realtà sono buoni e adatti a tutte le stagioni. Lo ha ricordato Eduardo Mansur, direttore della divisione Terra e Acqua della Fao, all’ evento “Soils and pulses; symbiosis […]

Zuppa di grano saraceno e lenticchie rosse

Zuppa di grano saraceno e lenticchie rosse

Un’idea per le ultime zuppe primaverili. Può essere servita tiepida, perciò è adatta alle prime giornate calde.
In questa stagione io sostituirei la zucca con le carote e aggiungerei una cipolla primaverile, ma questi sono gusti personali.

Ingredienti per 4 persone: 1 porro, 150 g di zucca, 150 g di patate, 1 l di Brodo vegetale, 1 cucchiaio di olio e.v. di oliva, sale, 50 g di grano saraceno, 30 g di amaranto, 50 g di lenticchie rosse decorticate, 1 pizzico di curcuma, 20 g di parmigiano grattugiato

La ricetta originale è di:

Risotto con cavolo verza e mandorle

Risotto con cavolo verza e mandorle

Sarà l’ultima minestra della stagione? Questa è adatta anche alle sere primaverili, come piatto unico

INGREDIENTI PER 4 PERSONE: 280 g di riso superfino per risotti,  1/2 cavolo verza, 80 g di fagioli -cannellini secchi, cotti, 50 g di mandorle tritate, 2 cipolle, 4 foglie di alloro, 1 cucchiaino di semi di papavero, olio di oliva extra vergine, sale

La trovate su: